Quando finisce una amicizia, quale motivo di comodo è venuto meno? Ecco la regola!

la regola dell’unione che fa la forza…

Cari lettori di questo blog,

Proprio questi giorni una mia amica mi ha parlato della sua enorme delusione in campo affettivo…

Una amicizia che durava da molto tempo, nata in vacanza, è improvvisamente finita senza possibilità di chiarire davvero fino in fondo,nessuna possibilità di “districare” i nodi della rottura… Causando una grande sofferenza nel cuore di una delle due…

Questo articolo nasce con l’obiettivo di darle l’ispirazione giusta per affrontare questa separazione in modo consapevole…

Allora…Cominciamo per gradi…

  • Regola numero 1

Ogni volta che un’amicizia finisce per motivi che tu non ti aspettavi…

 i veri fondamenti di quell’ amicizia erano motivi di comodo.

E’veramente possibile che per tanti anni ci siano state delle ragioni di comodo?
E’ possibile essere stati soggetti in modo più o meno consapevole a delle“convenzioni” grazie alle quali vigevano dei buoni rapporti?

Quali sono le “ragioni di comodo” che possono inquinare un’amicizia?

  1. prestigio sociale per essere amico di una persona 
  2. possibilità di avere favori da parte di persone politicamente ben piazzate
  3. possibilità di divertirsi con una persona ricca

 

 

  • Regola numero 2

Spesso le persone che condividono con noi:

  1. le stesse idee

  2. gli stessi gusti

  3. lo stesso modo di divertirsi

  4. alcuni momenti della nostra vita

Crediamo di poterle definire amiche …Dimenticandoci che sussistono dei motivi di comodo.

Ovviamente quando quelle situazioni finiscono, termina anche “l’amicizia”….

  • REGOLA NUMERO 3, QUANDO POSSIAMO PARLARE DI AMICIZIA?

Il Sentimento di amicizia, ACCANTO alle attività che si svolgono insieme chiamate elementi“satellite” 

costituiscono l’amicizia.

Ecco perchè “anche se non ci vediamo mai, o se ci vediamo una volta all’anno, l’importante è che ci vogliamo bene: il rapporto rimane lo stesso”.

QUESTO È POSSIBILE SE… Ci sono questi due elementi appena descritti.

 

IN CASO CONTRARIO L’AMICIZIA FINISCE…

Pensando a quando quell’amicizia è nata…

RICORDIAMOCI…

Che cos’è successo nel periodo in cui quell’amicizia è nata?

Perché esattamente è nata?

Ricordandoti questo perché, avrai presente il vero motivo per il quale all’inizio “sembrava di volersi bene”, tanto che, andando avanti nel tempo, vi siete voluti bene davvero.

 

Bene, la regola dell’amico è stata svelata…Voi siete d’accordo?

 

 

 

fonte da cui ho preso spunto:
psicoperformance.

 

 

 

 

REGOLA NUMERO 4

Quando i motivi per i quali quell’amicizia è nata si dissolvono, si è costretti ad accorgersi che questa “amicanon ti ha mai voluto quel gran bene che ti piaceva pensare…

“Com’è possibile che dopo 30 anni quest’amicizia sia finita per una sciocchezza” o “Com’è possibile che quest’amicizia durata così tanti anni sembra ora dissolta nel niente”?

Nel momento in cui avrai aperto gli occhi capirai che…

  • Prima c’era una reciproca disponibilità e adesso no? Significa che prima conveniva avere questa reciproca disponibilità.Hai appena scoperto che questa disponibilità per tutti questi anni è sempre stata solamente da parte tua? Strano! Questo significa probabilmente che per tanti anni hai vissuto quest’amicizia senza riuscire a conoscere questa persona… Il che denota, dal punto di vista comunicazionale, un probabile tuo disinteresse e disattenzione nei suoi confronti.

 

REGOLA / ESERCIZIO PER VALUTARE ED EVITARE DELUSIONI

OSSERVATE costantemente il rapporto che AVETE con i VOSTRI amici per avere sempre presente il modo in cui ognuno di loro percepisce il vostro legame.

Precedente L'Italia al 47°posto tra i paesi in cui si è più felici!Che felicità! Successivo La salute passa dalle Barbabietole!